Blog

Miglior robot lavapavimenti 2018

Al giorno d’oggi siamo sempre tutte un po’ di fretta. Al mattino sveglia presto, prepara la colazione, porta i bambini a scuola, vai a lavoro, prepara da mangiare, vai a prendere di nuovo i bambini, portali a casa, falli studiare, prepara la cena ed eventualmente riposino di 5 minuti. E il tempo per le pulizie di casa? Sempre meno. Ecco perché quando ho sentito parlare di robot lavapavimenti mi si è accesa la lampadina!

PRODOTTO DIMENSIONI PESO VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
44,5 x 40 x 15 cm 4,8 kg VEDI PREZZI
35 x 35 x 8,7 cm 2,9 kg VEDI PREZZI
17 x 17,8 x 8,4 cm 1,2 kg VEDI PREZZI
24,4 x 21,6 x 7,9 cm 3,6 kg VEDI PREZZI
33 x 33 x 9 cm 3,9 kg VEDI PREZZI
34 x 34 x 8,8 cm 3,3 kg VEDI PREZZI
34,8 x 34,8 x 8,6 cm 2,7 kg VEDI PREZZI
34,8 x 34,8 x 7,9 cm 4,7 kg VEDI PREZZI
35,3 x 35,3 x 8,3 cm 3,5 kg VEDI PREZZI
32 x 32 x 8,5 cm 3,5 kg VEDI PREZZI

In fondo, negli ultima anni la tecnologia ha fatto passi da gigante anche in questo settore. Questi apparecchi dalla forma futuristica, se non aliena, se ne vanno in giro per casa in maniera del tutto autonoma, aspirando e lavando al posto nostro. L’intervento umano è quasi ridotto a zero. Se si vive in una casa a più piani bisogna comunque lavarsi le scale da soli e durante il funzionamento del robot potrebbe essere necessario svuotare il contenitore della polvere o riempire quello dell’acqua, ma si tratta davvero di poca roba.

L’unico problema, è quando andiamo nel centro commerciale, ci avviciniamo all’esposizione dei robot e ne vediamo così tanti modelli. Forme e dimensioni varie, prezzi che possono schizzare alle stelle. Tecnologia IR, sensori, telecamere e chi più ne ha più ne metta. Per aiutarvi a scegliere il miglior robot lavapavimenti, o quantomeno quello più adatto alle vostre esigenze, non dovete fare altro che leggere la nostra guida.

Robot lavapavimenti opinioni

C’è chi considera questi apparecchi uno “sfizio costoso”, chi li torva già indispensabili. La verità, come sempre, si trova nel mezzo. Chi lavora, ha sempre meno tempo a disposizione per dedicarsi alle pulizie di casa, per cui avere a disposizione un apparecchio quasi totalmente indipendente, può risultare molto utile. Tuttavia, non possiamo nemmeno affermare che il robot possa sostituire il lavoro della casalinga al 100% (almeno oggi non è ancora così).

miglior robot lavapavimentiAnche acquistando un robot aspirapolvere e lavapavimenti, ovvero che possa eseguire entrambe le operazioni con una sola passata, la pulizia approfondita e settimanale non può ancora essere messa da parte, come ancora non si può pensare di sostituire completamente la fidata scopa elettrica. C’è poi da chiarire un aspetto molto importante. I robot in generale, non sono tutti uguali e se tra un aspirapolvere di fascia media e una di fascia alta, la differenza non è così grande, tra due tipologie di robot lo è.

Pensate che questo apparecchio se ne va in giro per casa un po’ come gli pare. I modelli di fascia intermedia, che sono semplicemente dotati di sensori anti urto e protezioni di gomma per non graffiare i mobili, non hanno la più pallida idea di come sia fatta casa vostra. Questo significa che se in un punto non sono passati per caso, non ci passeranno ne ora ne mai, a meno che non ci arrivino sempre casualmente. Il miglior robot lavapavimenti, invece, è dotato di telecamere e sensori avanzati, che creano una mappatura della stanza. Il che significa che se il robot ha tralasciato qualche punto lo sa e ci torna prima di passare alla stanza successiva. Ovviamente, questa è tecnologia che costa!

Le tipologie

Essenzialmente, esistono tre tipologie di robot lavapavimenti. Il prezzo, non è l’unica differenza che c’è tra di loro. L’altra principale differenza è il tipo di funzionamento. Ecco quali sono:

  1. Robot lavapavimenti a secco e con acqua. In realtà, questi robot non lavano con la forza dell’acqua, ma utilizzano dei panni umidi, che più che lavare, possono lucidare i pavimenti. Quando s’imposta il lavaggio a secco, si può applicare invece, un normale panno per la pulizia. Questi panni vengono venduti separatamente, oltre a quelli che sono forniti nella confezione assieme al prodotto. La maggior parte possono essere lavati e riutilizzati. Il lavaggio “con panno umido” è l’ideale per chi in casa dispone di superfici delicate come il parquet.
  2. Robot lavapavimenti solo a secco. Questi apparecchi non possiedono la possibilità di pulire i pavimenti con la forza dell’acqua, dunque il lavaggio è solo a secco e con panno morbido. In questa categoria, però, rientrano anche i normali aspirapolvere robot dotati di spazzola, perché grazie alla sua azione rotante, esegue comunque un lavaggio a secco. Dato che si tratta di apparecchi estremamente nuovi, è facile che al momento qualche categoria di prodotti si possano anche sovrapporre.
  3. Robot lavapavimenti con funzione di aspirapolvere. Si tratta di veri e propri concentrati di tecnologia. Oltre a lavare, possono anche aspirare la polvere. Si tratta dunque dei modelli più completi e versatili, che svolgono una pulizia a 360°. Il loro funzionamento si suddivide in quattro fasi:
  • aspirazione della polvere
  • lavaggio tramite acqua contenuta nel serbatoio
  • passaggio della spazzola o con il panno
  • aspirazione dell’acqua sporca

Come scegliere

Scegliere un robot lavapavimenti, come abbiamo visto, non è così semplice come si poteva pensare prima di entrare nel famoso negozio di cui prima. Per esser certi di non sbagliare, bisogna porsi delle domande ben precise e fornire risposte altrettanto ponderate:

  • Quali pavimenti dovrò lavare? Ci sono robot e robot e non tutti sono adatti per qualsiasi tipologia di pavimento. Alcuni sono ideali robot lavapavimentiper tappeti e moquette, mentre altri sono perfetti per le superfici dure. Altri ancora, sono studiati appositamente per il parquet. Quindi la scelta si basa sulla tipologia di pavimento che avete in casa.
  • Qual è il vostro obiettivo? Se in casa avete bambini e animali che girano dappertutto, lasciando cadere peli ovunque, allora potreste aver bisogno della terza tipologia di robot lavapavimenti che trovate nell’elenco della sezione precedente, quello con funzione di aspirazione. Se non avete di questi problemi e non ci sono superfici particolari da lucidare, allora potrebbe andare bene anche un semplice robot per lavare i pavimenti a secco.
  • Quanto è grande l’abitazione? I robot lavapavimenti sono alimentati a batterie. Queste hanno un’autonomia limitata. Ogni robot è in grado di pulire un certo numero di metri quadrati con una sola carica completa. Questo dato può essere verificato nella scheda tecnica dell’apparecchio ed è molto importante da tenere a mente.