Blog

Migliore lucidatrice per pavimenti 2018

In una casa moderna o un ufficio all’avanguardia, l’ultima cosa che vorreste vedere, è un pavimento mal tenuto. Inoltre, acquistare una lucidatrice per pavimenti, è sempre una mossa saggia per qualsiasi proprietario di casa o di un’attività commerciale. Attualmente, sul mercato sono disponibili così tanti modelli, che scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, non è affatto un compito semplice.

PRODOTTO DIMENSIONI PESO VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
34 x 36 x 43,5 cm 7 kg VEDI PREZZI
38,5 x 34 x 115,5 cm 6,6 kg VEDI PREZZI
86 x 30 x 20 cm 5,4 Kg VEDI PREZZI
37 x 34 x 10 cm 6,3 kg VEDI PREZZI
10,2 x 36 x 34 cm 7,8 kg VEDI PREZZI
43 x 35,5 x 22,5 cm 7 kg VEDI PREZZI
37 x 34 x 100 cm 6,3 kg VEDI PREZZI
34 x 37 x 100 cm 7,2 kg VEDI PREZZI

Ed è per questo motivo che abbiamo deciso di scrivere questo articolo. Grazie alle informazioni che leggerete al suo interno, non avrete bisogno di farvi suggerire il miglior prodotto secondo la nostra opinione, ma potrete sceglierlo a seconda delle vostre esigenze. Avete bisogno di una lucidatrice pavimenti marmo o per il parquet? Scoprite quali sono le caratteristiche da prendere in considerazione.

La struttura

migliore lucidatrice per pavimentiLa struttura è probabilmente uno degli elementi più importanti da prendere in considerazione, quando si decide di acquistare una nuova lucidatrice pavimenti. Questo fattore, non solo influisce sulla facilità di utilizzo dell’apparecchio, ma determinerà anche la vostra voglia di utilizzarlo. È dunque di vitale importanza che la struttura ricalchi perfettamente le vostre esigenze, per non relegare quest’ultimo acquisto (certe volte anche piuttosto costoso), in un angolo buio della casa a prendere polvere.

Della struttura, è la calotta uno degli elementi più interessanti da verificare. Questa può essere realizzata con diversi materiali e a seconda del suo design e delle sue dimensioni, può essere più o meno facile da manovrare. Se in casa avete mobili pregiati, che non volete graffiare, si consiglia una calotta con paraurti gommato. Se non è presente, allora dovrete fare molta più attenzione e quindi perdere più tempo.

Sulla manovrabilità della lucidatrice, una certa influenza ce l’hanno anche dimensioni e forma della calotta. Se dovete lucidare i pavimenti in ambienti stretti e pieni di mobili, sarà meglio prendere in considerazione una calotta dalla forma più affusolata. Se al contrario, dovete lucidare pavimenti grandi e senza molti ostacoli, meglio una calotta più grande.

La capienza

Un altro aspetto molto importante da prendere in considerazione, è la capienza della lucidatrice per pavimenti e il materiali del sacco. Per quanto riguarda il primo elemento, ossia quello relativo alla capienza, generalmente possiamo dire che i modelli casalinghi, hanno una capacità che si aggira attorno ai 3/4 litri. Questa è sufficiente per la maggior parte delle case di medie/grandi dimensioni e consentono di procedere alla pulizia senza dover svuotare troppo spesso il serbatoio o il sacchetto.

A proposito di quest’ultimo, per contenere i costi, alcune aziende hanno deciso di dotare le loro lucidatrici di un sacchetto lavabile, piuttosto che usa e getta. L’unico inconveniente, è che una volta pulito, per essere riutilizzato, bisogna attendere che si asciughi. Per questo motivo, chi sceglie questa tipologia di sacchetto, ne acquista sempre un paio, almeno.

Per la lucidatrice, vale lo stesso discorso che si fa per la normale scopa elettrica: più è elevata la capienza del serbatoio o del sacchetto, e minore sarà la frequenza con cui dovrete svuotarli. Alcuni modelli, dispongono anche di un indicatore a LED, che segnala quando la capienza è ormai arrivata al limite e segnala che è giunto il momento di svuotare il serbatoio.

Le prestazioni

lucidatrice pavimentiInutile girarci attorno, quando si tratta di scegliere un prodotto per lucidare la casa, non si può non prendere in considerazione il fattore: Prestazioni. Alla fine, questo apparecchio si acquista perché faccia un lavoro ottimale e in breve tempo. Prima di tutto, è necessario capire quali pavimenti o superfici dovete lucidare e quali sia la lucidatrice più adatta alle vostre esigenze. Una lucidatrice per parquet, ad esempio, potrebbe essere diversa di un modello per il marmo.

Inoltre, vorrei ricordare che non tutte le lucidatrici posseggono la funzione di aspirapolvere. Per cui, se siete alla ricerca di un apparecchio che possa sostituire anche la vostra vecchia e malandata scopa elettrica, dovrete verificare la presenza di questa funzione “extra”. Detto questo, possiamo suddividere le lucidatrici in tre categorie:

  • Modello base (senza aspirapolvere). Si tratta di un attrezzo semplice e facile da utilizzare, utile per lucidare pavimenti duri e di ridotte dimensioni. Si consiglia l’acquisto di questo modello, solo a coloro che non hanno pavimenti particolarmente pregiati e che non hanno paura di rovinarli.
  • Modello intermedio (con aspirazione). Si tratta del modello di fascia media, cosiddetto 2 in 1, poiché dispone anche della funzione di aspirazione. Si possono generalmente utilizzare come aspirapolvere, lucidatrice o con entrambe le funzioni contemporaneamente. Questo consente non solo di risparmiare energie fisiche, poiché si svolgono due lavori con una sola passata, ma anche tempo e denaro. Ideale per le casalinghe scrupolose, ma con poco tempo a loro disposizione.
  • Modello di fascia alta (con più accessori). Si consiglia questi modelli solo a coloro che dispongono di un budget alto e pavimenti particolarmente pregiati. La versatilità è senza ombra di dubbio il loro punto di forza. Grazie alla grande mole di accessori disponibili fin da subito, con questi modelli è possibile aspirare e lucidare pavimenti duri, parquet e marmi. Ideali per chi ha superfici variegate all’interno della casa o uffici ed attività commerciali importanti.

La migliore lucidatrice per pavimenti

lucidatrice pavimenti marmoLa nostra opinione è molto semplice: la migliore lucidatrice per pavimenti disponibile in commercio, non è semplicemente quella con il prezzo più alto, ma quella che meglio si adatta alle proprie esigenze. In termini di costi, se volete conoscere della lucidatrice per pavimenti prezzi e offerte, vi consigliamo di consultare i nostro collegamenti.

Per concludere, vorremmo dare qualche altro piccolo suggerimento. Innanzitutto, la lucidatrice ideale è facile da usare e maneggevole. Il peso complessivo è generalmente più elevato di quello di una scopa elettrica, quindi più bassi si riesce a stare e meglio è. In termini di struttura, oltre alla calotta, verificate anche l’asta, che deve essere allungabile, in modo da potersi adattare alla vostra altezza, ma anche pieghevole, per passare sotto i mobili.

A livello di potenza, sarebbe facile dire che più è potente e meglio è. Ma quant’è potente una lucidatrice per la casa? I modelli di fascia medio/alta si aggirano attorno ad una potenza media di 700 Watt. Alcuni modelli consentono di regolare la potenza, per una maggiore versatilità, mentre altri sono semplicemente molto potente e molto rumorosi.